Garden of the Beloved

Vai ai contenuti

Menu principale:

FIORI DI BACH




Fiori di Bach

La floriterapia nasce negli anni trenta dalle intuizioni e dagli studi di un medico inglese, il dott.  Edward Bach ed oggi è diffusa e apprezzata in tutto il mondo.
Bach si laureò a Londra in medicina nel 1914 e dedicò molto tempo agli studi teorici, ma a lungo andare, questi gli sembrarono limitativi. Cominciò ad osservare direttamente i pazienti, studiando le reazioni individuali rispetto alla stessa cura.
Trasse la conclusione che, per curare una malattia non bisogna dimenticare che la personalità del paziente è più importante del suo corpo. Dedicò gli ultimi anni della sua vita alla ricerca di rimedi che potessero curare l’essere umano nella sua interezza.
Scoprì le proprietà terapeutiche di 38 fiori e ne trasse altrettanti rimedi efficaci a ristabilire l’armonia interiore.
Si rivolge alle persone che stanno male senza essere ammalate di una patologia medica o psichiatrica. La floriterapia è di grande aiuto nei momenti di crisi (lutti, divorzi, separazioni, perdita del lavoro) , nei problemi con se stessi e con gli altri, nei momenti di cambiamento, nei conflitti e nei disagi in ambiente familiare e lavorativo.


Quando ?

( Orari da concordare )

Con Rosalba

Nel 2004 a Roma consegue il diploma in floriterapia di Bach riconosciuto dalla Sedibac a seguito di un corso tenuto dal Dr. Ricardo Orozco. Negli anni 2005, 2006 e 2007  partecipa a Roma ai seminari di Psicopatologia della sofferenza ed essenze floreali – l’arte della prescrizione in floriterapia e psicosomatica e floritereapia con il dott. Eduardo Grecco. Nel 2006 consegue un attestato di qualifica professionale di operatore counseling presso il Cefpas di Caltanissetta. Nel 2007/2008 partecipa ai seminari della dott.ssa Claudia Stern: lavorare sui sogni e il test dell’albero e le loro associazioni floreali.
Il Counselor – Floriterapista si può definire un consulente del benessere, egli non si propone come alternativa al medico o allo psicologo (con i quali però collabora), non “cura” e non propone alcun trattamento che non sia il consiglio delle essenze floreali più adatte.
Il counselor floriterapista lavora nella prevenzione del disagio individuale e sociale e nella promozione del benessere fisico, mentale e spirituale dell’essere umano.
Il counselor affianca e sostiene l’individuo nell’accettazione di quei “momenti di crisi”, aiutandolo a comprendere la sua situazione per imparare a gestirla responsabilmente.
Compito fondamentale del counselor è consentire alla persona, attraverso tecniche appropriate di colloquio, una visione più consapevole di sé, in modo da sviluppare al massimo le proprie risorse e la propria autostima.
Il counseling da una parte e la floriterapia dall’altra con le loro caratteristiche differenti, ma complementari, possono aiutare l’individuo a sintonizzarsi su quella vibrazione positiva che è la salute nel senso globale del termine.

Torna ai contenuti | Torna al menu